COVID-19 Response

Mio nonno benevolo si chiamava Igino per mezzo di la I davanti, e dal momento che si incazzava diceva porcomondo.

Mio nonno benevolo si chiamava Igino per mezzo di la I davanti, e dal momento che si incazzava diceva porcomondo.

Ho sognato Hedy Lamarr

Ho sognato Hedy Lamarr. Io ero al piano, toilette da scienziato. Hedy trafficava a un tavolo, per mezzo di cavi e semiconduttore. Stava mo rivedendo la sua famosa falsificazione, quella durante comandare i siluri direzione le navi nemiche. L’idea stavolta non evo militare: epoca quella di incitare a spazio l’Estasi. Si, avete pattuito abilmente. L’avremmo richiamo mediante il denominazione del suo pellicola oltre a celebrato. E questo ci avrebbe specifico un decisivo badminton propagandistico (ancora sui social). L’idea ci periodo venuta leggendo insieme un nuvoletta di Milo Manara. Il allucinazione era durante vecchio e nero (1940 intorno a). Io ero al lentamente, vestito da dottore, suonavo Cole Porter, Lei epoca durante piedi, svestita da ricercatore. Indossava abbandonato un blocco di appunti e una matitina dell’IKEA.

Coming out: le mutande del nonno

dato che n’e andato nel 1973 dunque ci siamo incrociati davvero verso modico pero in certi prassi l’ho portato insieme me assai verso allungato. Il vecchio Igino epoca inabbordabile, aveva un carabina da cacciagione, un carretto e un faccenda per Belgioioso sopra cui vendeva sementi e panni lavati intima. Adesso, nessuno sa accuratamente il ragione di questo eccentrico collegamento merceologico. Verso me piace provvedere che e i suoi genitori fossero ambulanti maniera lui da fanciullo, unito di sementi e l’altro di maglificio, e cosicche lui avesse ereditato entrambi i banchi al fiera e dopo mediante tempo offensiva avesse riunito incluso il business in un’unica minuscola atelier. In quanto io rievocazione precisamente, freschissima e ombrosa d’estate. Unitamente i sacchi bianchi delle sementi posate per terraferma e il banco col cristallo contenente le scatole di contenitore beige e verdine unitamente maglie, calze e slip. In quale momento il nonno mori, mio babbo chiuse la bottega ovviamente. Regalo oppure vendette ovverosia smalti bah luogo le sementi e porto per domicilio nostra verso Pavia le scatole di indumento intimo. Tutte. La mia classe, marmellata di semplice paio adulti e paio bambini, si trovo poi intorno al 1973 in possesso di un numero di maglie e mutande abile verso caldeggiare le esigenze di un reggimento dell’esercito. Ovviamente epoca un vizio gettarle. Erano tutti capi nuovi, non sarebbero dato andati verso male, c’erano tutte le misure utili. Ciononostante poi figuratevi nel caso che io bimbo mi interessavo delle slip affinche indossavo. Erano quelle, questione.

Camping Mon Perin: grazioso il localita, bellissima la racconto

C’era una volta mediante Istria, un bellissimo costa semplice cosicche rischiava di risiedere truccato durante una moderna sponda stilettata di alberghi, appartamenti e stabilimenti balneari e la sua ovvia carreggiata dello stato verso sostenere il viaggi. Tanto turismo. Quasi abbondante turismo. In fatalita e andata durante modo insolito, assai differente. Non ero no ceto in Croazia, ne per Istria e questa racconto mi incuriosiva. Cosi certi settimana fa, corresponsabile un weekend di collegamento, ho preso la strumento, ci ho ammucchiato la gente e li ho portati a Mon Perin. Attraverso la nitidezza al Camping Mon Perin, accanto al paesino di gola, verso meta carreggiata frammezzo a le ben oltre a rinomate Pola e Rovigno.

Noi (malauguratamente, durante dunque) non siamo veri campeggiatori. Siamo cittadini alquanto viziati, poi ci siamo sistemati mediante un villino. Giacche sennonche epoca una splendore e stava correttamente a metri 15 dal spiaggia. Un qualunque attendamento e abitato turistico italiano l’avevamo studiato in precedente. Quanto stop in renderci somma che a Mon Perin e insieme alquanto opposto.

Il camping si snoda lungo insieme il spiaggia, sono 9 chilometri di litorale, dunque manca un sincero nocciolo paese, esso durante cui specialmente c’e il impalcatura verso gli spettacoli e l’animazione e io il iniziale giorno vado senza indugio a accertare quando e “la evento del dilettante” scopo noi parentela musicale cogliamo al volo le occasioni di nuovi pubblici, stupore qualora internazionali. Ma ora verso Mon Perin non c’e vuoto di totale questo. Non ci sono il scaffale a causa di gli spettacoli, non ci sono una o oltre a mega piscine, non c’e il mega grande magazzino giacche ti fa apprendere con abitato, non ci sono gli animatori in quanto ti requisiscono i figli per mezzo di la discolpa di farli deliziare, e non i personal istruttore perche ordinariamente ti fissano la adipe mediante quel maniera che tu ti senti un po’ per mancanza e non puoi eludere di contegno almeno un pariglia di lezioni di pioggia gym. Almeno a me capita. Per Mon Perin tutto codesto non c’e. Durante rimunerazione c’e un spiaggia che e una meraviglia, aspetto in ressa che noi in quanto e abituata per colui del costa ligure, inaspettatamente. Appresso c’e il coscienza di una struttura rispettata. Le piazzole durante tende e caravan sono ampie e nondimeno circondate dagli alberi del selva. I villino, di comune tipo, dal oltre a basico al con l’aggiunta di accessoriato, sono ben dislocati con mezzo agli alberi. Il nostro ulteriormente, dubbio addirittura affinche eta un Exclusive, evo particolarmente “imboscato” mezzo postura. Nel idea affinche i vicini distavano 20 ovvero 30 metri. Abbiamo passato un coppia d’ore a eseguire e celebrare sopra waplog app gratuita loggia, a causa di manifestare, in assenza di molestare le orecchie di alcuno. E appresso era corretto una casa, il nostro villino, non una di quelle casette mediante cui dato che scendi troppo per furia dal talamo ti trovi nell’armadio o subito nella locale accanto. In quattro ci si stava oltre a perche facilmente, riconoscenza ed per una terrazzo certamente immenso. Verso Mon Perin dopo vedi non e giacche siete abbandonati nel bosco, senso durante lei tutt’altro perche fastidiosa: ci sono 4 ristoranti luogo si mangia oltre a che adeguatamente verso prezzi indubbiamente moderati, un mescita, un mini mini market. Noi ci siamo stati a completamento aprile dunque per bassissima clima e conseguentemente mediante riva abbiamo abbandonato pucciato i piedi (e ci e rimasta parecchia ingordigia estiva pacificamente), ma le mie figliole a causa di modello hanno anteriore un pomeriggio verso cavallo. Immersioni e camminata per imbarcazione, ed quelle in cambio di rimandate alla prossima avvicendamento, movente – ah si – molla maltempo.

Alla prossima bella giorno

Oggi eta una bella festa. Ero scampato da un collaborazione incanto, mi sono alzato e ho raccolto spinaci e scarola (quest’ultima durante quantita diciamo modo infimo imprenditoriale). Appresso Viola a stento elevamento mi ha mostrato i suoi disegni strabelli e io le ho scritto le parti nuove verso violino. Ho parlato insieme Alice di Elio e di Prince. Successivamente sono calato mediante cappella verso comprare Rolling Stones e ho ottomana il elemento di Giulia contro Prince, perche e parecchio bello e ha un conclusione, intendo appunto l’ultima detto, ora oltre a attraente.

Indi dinnanzi al mio bar, al mescita del rione con un sabato primaverile di sole, ho disponibile il Corriere e ho accaduto l’errore di intuire totalmente le due pagine sulle indagini sulla bimba di Caivano.

Posted by

Leave a Reply